FLC CGIL  VERONA

federazione lavoratori della conoscenza

IV CONGRESSO FLC CGIL VERONA

 

BEATRICE PELLEGRINI

rieletta segretaria della FLC CGIL di Verona

A Lei gli auguri di tutti gli iscritti.

 La relazione della segretaria generale

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DEI SERVIZI - DOC

MODELLO PER LA DICHIARAZIONE DEI SERVIZI - EXCEL


 

 

Docenti precari: come funziona l’assunzione dal concorso per gli abilitati (GRME)

Alcune essenziali indicazioni per affrontare consapevolmente il terzo anno del FIT.


 

Scheda FLC CGIL nuove prestazioni per la disoccupazione previste dal Jobs Act

Il trattamento di disoccupazione Scheda illustrativa delle nuove prestazioni previste dal Jobs Act

 

 

 

RSU 2018: DACCI FORZA, SARÀ ANCHE LA TUA

CLICCA QUI PER CANDIDARTI CON NOI!


 

“UNA DOCCIA FREDDA” per tutti gli insegnanti in attesa di giudizio per l’inserimento in GAE….

la Plenaria del Consiglio di Stato ha pubblicato il 20 dicembre la sentenza, offrendo a tutti i tribunali un orientamento di giudizio sulla questione dei diplomati magistrali ante 2001/2002.

L’esito è negativo perché afferma il principio in base al quale i diplomati magistrali ante 2001/2002 non avrebbero diritto ad essere inseriti nelle GAE.

Tale decisione ha colto di sorpresa tutti gli operatori del diritto il quanto il Consiglio di Stato in Adunanza Plenaria, che si era già espressa favorevolmente in sede cautelare, ha smentito se stessa ed ha ritenuto di non condividere l’orientamento manifestato in diverse sentenze di merito.

L’ufficio legale della FLC NAZIONALE e PROVINCIALE stanno valutando ogni possibile azione a tutela dei nostri ricorrenti diplomati magistrali, ivi compreso il ricorso alla Corte Europea dei diritti dell’uomo (CEDU) per violazione dei principi affermati nella Carta dei Diritti fondamentali dell’UNIONE EUROPEA.

La FLC Nazionale in questo momento politicamente sta premendo perché sia il MIUR a provvedere con una regolarizzazione della Vostra situazione, anche attraverso canali riservati per il reclutamento.

 

Quali conseguenze? Nell’immediato non succede nulla.

Il TAR nei prossimi mesi dovrà calendarizzare tutti i ricorsi ( sia quelli depositati nel 2015 che quelli del 2016) per le udienze di merito. Per i ricorsi depositati nell’estate 2017 siamo in attesa della fissazione dell’udienza per la richiesta della sospensiva, ma gli orientamenti non ci lasciano ben sperare.

IN OGNI CASO I RICORRENTI CHE RISULTERANNO IN POSSESSO DI UN PROVVEDIMENTO CAUTELARE FAVOREVOLE E CHE HANNO SOTTOSCRITTO UN CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO E ANCHE INDETERMINATO NON POSSONO SUBIRE NESSUN PREGIUDIZIO FINTANTO CHE NON VIENE EMESSA NEI LORO CONFRONTI UNA SENTENZA DI MERITO DEFINITIVA.

Solo dopo la sentenza di merito definitiva gli insegnanti dovranno sopportare ingiuste retrocessioni in seconda fascia delle graduatoria d’istituto

LO SCANDALO È CHE SENZA I DIPLOMATI MAGISTRALI LE SCUOLE NON AVREBBERO INSEGNANTI IN CATTEDRA

Infatti bisogna segnalare che per le nomine in ruolo avvenute da GAE, più di 250 negli a.s. 2016-17, 2017-18 (primaria infanzia, comune e sostegno), solo 35 erano a pieno titolo cioè senza riserva.

Un’identica situazione per le nomine a tempo determinato dove è denunciato da più scuole l’inesistenza dei candidati disponibili a supplenze brevi, ma anche fino al 30/06.

Da un Convegno FLC CGIL Il MIUR VENETO il 14 dicembre ha comunicato ulteriori dati rassicuranti per il fabbisogno di personale nell’infanzia e primaria per il prossimo futuro.

In sintesi, dopo assunzioni da concorso per a.s. 2017/18 nel Veneto sono rimasti vacanti 1631 posti nella primaria e infanzia complessivo posti comuni e sostegno. Che mediamente ogni anno vanno in pensione circa 500 docenti, che l’università di scienze della formazione laurea con una media non superiore a 300 annui…

Le proiezioni per le opportunità di insegnare sono confortanti, ma questa decisione del Consiglio di Stato produrrà gravissime conseguenze per i bambini e le bambine della primaria che vedranno cambiare ancora una volta l’insegnante, oltre all’ennesima ingiustizia nei confronti di maestre e maestri che attualmente reggono la scuola primaria della provincia di Verona .

 

La Segretaria FLC CGIL

Beatrice Pellegrini


 

Il 23 novembre pomeriggio si è svolta una affollata assemblea sul
sistema del nuovo reclutamento presso l'aula magna dell'Istituto
"Marconi" di Verona organizzata dalla FLC CGIL VERONA.

Sono intervenute
Beatrice Pellegrini, segretaria generale della FLC CGIL VERONA e

Manuela Pascarella, responsabile nazionale sul reclutamento della FLC CGIL.

All'assemblea hanno partecipato più di 200 persone che dopo aver seguito
gli interventi delle due relatrici sono intevenute facendo molte domande
sul nuovo sistema per diventare insegnanti o su come raggiungere il
tanto agognato ruolo.
La FLC CGIL VERONA esprime grande soddisfazione per il successo
dell'assemblea assicurando a tutte e a tutti che noi continueremo
nell'azione di informazione e tutela di tutto il personale della scuola.

 

 

 


 

VERTENZA PER IL RICONOSCIMENTO DEL SERVIZIO SCOLASTICO PRE-RUOLO

FACCIAMO PAGARE AL MIUR QUANTO LA CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA HA RICONOSCIUTO  

SENTENZIANDO PARITA’ DI TRATTAMENTO ECONOMICO TRA PERSONALE PRECARIO E STABILE.

Tale iniziativa rientra nella campagna più generale avviata dalla FLC CGIL volta ad ottenere l’equiparazione dei diritti tra lavoratori a tempo determinato e a tempo indeterminato

OGGETTO DEL RICORSO: 

diritto al riconoscimento, ai fini giuridici ed economici, dell’incremento della retribuzione con valutazione integrale dell’anzianità di servizio anche per il periodo di lavoro prestato con contratti a tempo determinato

CHI PUO’ FARE RICORSO:

personale di ruolo ATA e docente che ha maturato un periodo di lavoro a tempo determinato superiore a 4 anni e che ha prestato il servizio pre-ruolo prima del 1° settembre 2010.

I termini di prescrizione e rivendicazione economica è di 5 anni pertanto è conveniente il ricorso al personale che ha avuto decreto di ricostruzione di carriera non oltre 5 anni fa.

COSA FARE PER ADERIRE AL RICORSO:

Gli interessati a ricevere informazioni più dettagliate sul costo e sui documenti da consegnare all’ufficio vertenze della FLC VERONA possono inviare una mail all’indirizzo: info@flcgil.verona.it indicando nome e cognome e numero di cellulare e nell’oggetto: VERTENZA PER IL RICONOSCIMENTO DEL SERVIZIO SCOLASTICO PRE-RUOLO. 

Federazione Lavoratori della Conoscenza

via Settembrini 6  -  37123 Verona

telefoni   045 8674 689     fax   045 8674 688

e-mail    info@flcgil.verona.it     sito internet   www.flcgil.verona.it


 

VERTENZE PRECARI

SUBITO VERTENZE PRECARI PERSONALE ATA!!!!! 

Proseguono le iniziative sindacali e legali della FLC CGIL per difendere il lavoro del personale ATA nelle scuole, nonostante il Governo insista a dimenticare irresponsabilmente questa categoria, non rendendosi conto che il loro servizio è infungibile e fondamentale per permettere il funzionamento di una scuola.

Già in corso le vertenze sostenute a livello nazionale per:

  • RIPRISTINARE I POSTI IN ORGANICO DI FATTO
  • STABILIZZARE GLI ASSISTENTI AMMINISTRATIVI FACENTI FUNZIONI
  • LIQUIDARE LE POSIZIONI ECONOMICHE NON ANCORA PAGATE
  • INDIRE IL CONCORSO ORDINARIO E RISERVATO PER I DSGA
  • RIPRISTINARE IL DIRITTO DI NOMINA DEI SUPPLENTI SU SUPPLENZE BREVI