FLC CGIL  VERONA

federazione lavoratori della conoscenza

IV CONGRESSO FLC CGIL VERONA

La FLC di Verona ha concluso oggi il suo congresso provinciale che ha visto una partecipazione sostanziosa di nuovi protagonisti.

Al termine dopo aver votato Direttivo ed Assemblea degli iscritti, ha rieletto

BEATRICE PELLEGRINI

segretaria della FLC CGIL di Verona

Alla nostra segretaria gli auguri di tutti gli iscritti.

 La relazione della segretaria generale

formazione RSU di Verona e provincia:

 

  • lunedì 27 marzo a Legnago
  • martedì 28 marzo a Villafranca e a San Bonifacio
  • giovedì 30 marzo a Verona

 

NEWS

  1. "Moratoria sulla Buona scuola": l′appello degli insegnanti firmato da intellettuali e accademici
  2. Concorso docenti: 10 mila commissari per valutare 200 mila candidati
  3. Docenti precari: il concorso non sana il problema del precariato storico Si rischia il licenziamento di chi da anni vive dei proventi delle supplenze annuali, ma soprattutto di perdere professionalità consolidate. La FLC CGIL chiede un tavolo politico di
  4. MA QUALE "BUONA SCUOLA" !!! CAMBIANO LE SUPPLENZE.
  5. Il ministro incontra i sindacati sulle criticità della Legge 107
  6. Elaborazione del Piano Triennale dell′Offerta Formativa: arriva la nota del MIUR
  7. La mobilitazione continua per cambiare la Legge di stabilità Il 15 e il 18 dicembre scendiamo ancora in piazza per modificare una legge iniqua.
  8. No agli ambiti territoriali e alla chiamata diretta. Contrasteremo in ogni modo l’illegittimità della legge sulla brutta scuola
  9. Proroga per il piano triennale dell’offerta formativa in attuazione delle legge 107/15 Il MIUR concede più tempo alla scuole per la predisposizione dei piani triennali, spostando il termine al 15 gennaio 2016.
  10. Rinvio prove INVALSI: la FLC CGIL diffida il Ministero dell’Istruzione
  11. DDL scuola, la FLC CGIL ai parlamentari: cambiate tutto
  12. Il disegno di legge governativo sulla scuola così com’è non piace ai sindacati che chiedono sostanziali cambiamenti.
  13. Scuola: il Governo rinvia la presentazione del decreto
  14. Problematiche ATA: FLC CGIL, CISL Scuola e UIL Scuola consegnano un documento al sottosegretario Faraone. Richiesto un intervento politico per superare le nuove emergenze.
  15. Incontro con il Ministro Giannini: il silenzio che non dà risposte alle tante emergenze sollevate dal sindacato.

PAGINE

  1. ATTIVITÀ DELLE RSU
  2. CONCORSO DOCENTI
  3. DISEGNO DI LEGGE
  4. le RSU siamo noi
  5. RAV E DINTORNI

ARTICOLI

Quale drammatica urgenza pedagogica, quale ineludibile emergenza educativa, quale profonda e sentita filosofia dell’apprendimento ci sarebbero in una proposta di cui nessuno avvertiva il bisogno, la necessità, e anche l’utilità?

Ultimo aggiornamento 17/08/2017 08:06

Leggi tutto...

Il solito balletto delle responsabilità tra Miur e ministero delle Finanze lascia senza paga i supplenti. Anche quest’anno 25/30 mila i contratti previsti

Ultimo aggiornamento 08/08/2016 09:00

Leggi tutto...

 

 

NO ALLA ESCLUSIONE DEI BAMBINI DAL SERVIZIO MENSA

LA STRUTTURA DI COMPARTO NAZIONALE DEI DIRIGENTI SCOLASTICI DELLA FLC CGIL
 
Esprime  profondo dissenso rispetto alla decisione  dell’Amministrazione comunale di Lodi di escludere dal servizio di mensa scolastica i bambini stranieri extracomunitari perché le loro famiglie non sono in grado di dimostrare di essere in condizione di indigenza   anche nel Paese di origine.
Mentre a tutti gli altri utenti italiani e stranieri provenienti da paesi UE viene richiesta una semplice autocertificazione, proprio agli utenti più deboli si richiede una certificazione che essi non sono in grado di produrre e si consuma così una delle più gravi e odiose discriminazioni, in violazione dei  più elementari diritti  di inclusione e protezione  che la Costituzione  italiana e il diritto internazionale riconoscono incondizionatamente all’infanzia, specie se in situazione di disagio e povertà.
 
La scuola pubblica  italiana è luogo simbolo di democrazia,  inclusione e accoglienza e non deve trasformarsi, proprio per i soggetti più bisognosi di protezione,  in  luogo di discriminazione e separazione. 
Non è questo l’ambiente in cui far crescere le giovani generazioni. 
 
I dirigenti scolastici della FLC CGIL chiedono perciò al Ministro dell’Istruzione un intervento immediato affinché siano riammessi a fruire della mensa tutti i bambini di Lodi esclusi, a difesa del loro diritto allo studio  e di quello di tutte le bambine e i bambini che frequentano le scuole della Repubblica, comprese quelle del comune di Lodi e di ogni altro comune italiano, nel rispetto della Costituzione italiana, delle finalità educative del sistema scolastico italiano, delle  specifiche Linee guida del MIUR per l’accoglienza e l’integrazione degli alunni stranieri, del diritto di tutte le bambine e i bambini a vivere  un’esperienza educativa serena e felice. 
 
I dirigenti scolastici della FLC CGIL invitano infine tutte le strutture della FLC CGIL,  tutti gli iscritti e tutti i cittadini vicini al mondo della scuola a condividere  con la loro firma  l’appello al Ministro dell’Istruzione, in difesa dei valori costituzionali della democrazia, dell’inclusione, del diritto allo studio per tutti.

https://www.change.org/p/ministro-dell-istruzione-appello-al-ministro-dell-istruzione?recruiter=905598344&utm_source=share_petition&utm_medium=copylink&utm_campaign=share_petition

Visualizza l'annuncio nel sito