FLC CGIL  VERONA

federazione lavoratori della conoscenza

 

Per la tutela di un diritto e per un profondo cambiamento della riforma Fornero

 

 

Per la tutela di un diritto e per un profondo cambiamento della riforma Fornero

Ancora una volta i lavoratori della scuola che si riconoscono nella cosiddetta quota 96 sono in attesa di un provvedimento che sani la palese ingiustizia del loro mancato pensionamento che sarebbe potuto avvenire a partire dal 1 settembre 2012.

Nonostante i pronunciamenti favorevoli di giudici e magistrati, a tutt'oggi anche il Governo Renzi non ha dato seguito all'ulteriore parere positivo delle commissioni parlamentari. L'alibi della mancata copertura economica per l'operazione di pensionamento di circa 4000 lavoratori, non giustifica il diniego, considerata la sua esiguità.

Forse la Riforma Fornero e' intoccabile? La FLC CGIL ne chiede invece una profonda revisione, per favorire il diritto al pensionamento in modo flessibile e l'auspicato ricambio generazionale.

Parteciperemo alla manifestazione del 29 agosto davanti al Parlamento per sostenere il diritto di quanti attendono da 2 anni un provvedimento di giustizia e per ribadire le nostre proposte sulla riforma pensionistica.


News Correlate

Categorie

     ata, docenti, pensioni, scuola statale

News inserita il: 20/08/2014